LE CLIFFS OF MOHER VIOLENTATE

 

di Nick O'Lean - 10/10/05

 

Lo scorso fine settimana mi sono recato sull’Isola incontrandomi col nostro “Uomo a Dublino” Mobo. Abbiamo girato un po’ nella contea del Clare e dintorni noleggiando una bella auto tutta per noi facendo base a Bunratty al B&B dei nostri amici Sheila e Frank, Ashgrove House.

Sabato siamo stati alle Cliffs of Moher, quarta volta per me e prima per Mobo e purtroppo devo riportare di una situazione spiacevole.

Arrivati sul posto quasi non mi raccapezzo (nonostante ci fossi già stato tre volte in precedenza): un nuovo spiazzo per parcheggiare (a pagamento 4 euro dove una volta era gratuito), un nuovo centro turistico costituito da un “freddo” e anonimo prefabbricato (certo, non che l’altro fosse molto meglio) e soprattutto dove prima c’era il parcheggio ora è tutta una spianata di terra con 2 o 3 gru gigantesche che si stagliano imperiose al cielo :(  Sgomento.

Non esiste più la vecchia stradina per accedere a piedi alle scogliere ma ne è stata creata un’altra “artificiale” recintata :( che si ricollega a quella vecchia solo in un punto. Le scogliere non si possono più percorrere in piena libertà sul versante sud, come detto chiuso da una recinzione, e il versante nord già era chiuso tre anni fa da un bel cartello “Proprietà Privata” (!?!).

Al momento le Cliffs sono visitabili e percorribili quindi unicamente nei pressi della O’Brein Tower e nulla più e dove prima si poteva spendere una giornata intera in uno dei luoghi più belli e suggestivi dell'intera Isola, ora un’oretta è più che sufficiente; oltretutto in questo periodo ci sono meno turisti, mi immagino come sarà “invasato” nella stagione alta, tutti racchiusi in pochi ettari. Tutti i momenti "intimi" che ciascuno poteva godersi semplicemente stando seduti cavalcioni alle scogliere da solo coi suoi pensieri al cospetto dell'oceano andranno persi. Mi auguro che qualsiasi cosa stiano facendo finiranno per allora e che le Cliffs potranno essere riaperte in tutta la loro splendente maestosità, ma sinceramente di questo dubito fortemente. Insomma, la mia quarta volta alle Cliffs è stato un tuffo al cuore, come vedere un fantastico e regale animale selvatico rinchiuso in una gabbia.

Forse prossimamente il nostro Mobo riuscirà a dirci di più circa le finalità di questo “scempio”, forse dopo questi lavori torneranno più belle di prima (ma è forse possibile?), ma certo per chi, come me, le ha viste nella loro primordiale bellezza naturale e incontaminata percorrendole liberamente in ogni loro anfratto diventando un luogo quasi “sacro” è certo un colpo molto duro, un sacrilegio.

Purtroppo ho la netta impressione che questo sia l’ennesimo segno di un'Irlanda che cambia (ma in meglio o peggio?), l’ennesimo assurdo tributo che la nostra Amata Isola debba pagare al suo presunto tanto decantato “progresso” :(

Col pianto nel cuore,

 

Nick O’Lean

             Le foto dei lavori

 

Per commenti al riguardo o per segnalarci altri argomenti, fatti e/o curiosità da Prima Pagina

di qualsiasi tipo gravitanti attorno al pianeta-Irlanda  contattateci.

 

 

condizioni d'uso

Copyright © irishknights.com 2005 - Tutti i diritti riservati

TOP